L’Aloe: la pianta dai mille usi e dalle mille proprietà

L’Aloe è conosciuta da millenni per le sue proprietà curative.

Viene citata persino nei Vangeli e in antichi documenti egizi, dove vengono elencate le sue proprietà salutari.

Anche Ippocrate, il filosofo greco che trasformò la Medicina da magia e superstizione in Scienza, cita ripetutamente l’uso dell’Aloe nei suoi trattati e ne decanta le sue proprietà antinfiammatorie, disinfettanti, rigeneranti, anti scottature e pruriti.

Durante il Medio Evo l’uso dell’Aloe si diffuse anche in Europa.

Oggi gli usi di questa pianta sono gli stessi di un tempo: tutti gli studi e le ricerche moderne non hanno fatto altro che confermare la validità di quello che più di mille anni fa si metteva già in pratica.

L’Aloe è una pianta grassa dalle foglie succulente, il cui nome forse deriva dal vocabolo arabo “alua”, che significa “amaro”, come in effetti è il succo della pianta.

Dalle foglie della pianta si estrae, con lavoro manuale, un succo denso biancastro, simile a un gel, che si ottiene separandolo attentamente dalla parte più esterna, ricca di antrachinoni, sostanze dall’azione lassativa (non sempre desiderata, anche perché piuttosto irritante per l’intestino).

Il succo di Aloe assunto per via orale ha un’azione depurativa per l’organismo: libera cioè dalle tossine sia esogene (provenienti quindi dall’esterno e introdotte per via orale o respiratoria) sia endogene (prodotte quindi direttamente dalle nostre cellule come materiale di scarto del nostro metabolismo). È quindi un ottimo depurativo per il fegato, per i reni e per il sistema linfatico.

Ottimo nel cambio di stagione e prima di trattamenti per rendere l’organismo libero da scorie e pronto e ricettivo a ricevere principi attivi specifici.

Inoltre stimola il sistema immunitario ad essere efficiente grazie alla sua azione immunomodulante: in caso di necessità aumenta le difese dell’organismo.

E svolge anche un’azione antinfiammatoria utile in caso di problemi articolari.

La stessa azione antinfiammatoria è utile sull’apparato gastrointestinale, quindi in caso di disturbi gastrici quali gastrite e ulcera, colite e colon irritabile.

La ricchezza di vitamine e sali minerali fa poi del succo di Aloe un ottimo nutriente e antiossidante cellulare.

Proprio per la sua ricchezza in antiossidanti è considerato un efficace preventivo contro i tumori. Ed è un ottimo supporto in caso di trattamenti chemioterapici o radioterapici perchè ne limita gli effetti collaterali (nausea, bruciature).

Per uso esterno dell’Aloe si usa il suo gel, dalle note proprietà antinfiammatorie, lenitive, idratanti, rinfrescanti e cicatrizzanti. Quindi il suo uso è ideale in caso di pelle secca e screpolata, irritata dal sole o da agenti chimici, in caso di punture di insetti, prurito, dermatiti e abrasioni.

Il gel può essere usato anche sui capelli per tenerli in piega.

Insomma l’Aloe è davvero una pianta “super” dalle innumerevoli e straordinarie proprietà!

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*