Riso per la pelle

La pianta del Riso, Oryza sativa L., è originaria dell’Asia sud-orientale e si sviluppa in un clima caldo-umido.

Il frutto è la sua parte commestibile ed è una cariosside dalla forma ellittica. Da suoi tegumenti esterni si ottiene l’olio di crusca di Riso, molto utilizzato in cosmetica.

L’olio di crusca di Riso che contiene è usato in Giappone da secoli in cosmetica per la sua azione emolliente ed idratante. Contiene i derivati dell’acido ferulico (Gamma-orizanolo), che sono potenti inibitori dei radicali liberi. Non solo. E’ in grado di attivare la sintesi di collagene ed elastina. La sua funzione rigenerante è stata sperimentata in varie formulazioni cosmetiche antirughe e il risultato è stato un notevole miglioramento dell’elasticità cutanea e una significativa riduzione delle rughe (sia in estensione sia in profondità).

Apprezzato per l’alto contenuto in tocoferoli e fitosteroli, a cui vengono attribuite le sue proprietà emollienti e restitutive, che sono fondamentali per combattere rughe, secchezza e rilassamenti della pelle. Utilissimi anche per la loro azione protettiva nei confronti dei danni indotti da UV, attivando la produzione di fibroblasti e stimolando la produzione di acido ialuronico e sopprimendo così in maniera efficace gli eventuali danni da radiazioni UV.

In effetti il Gamma-orizanolo è un filtro solare naturale perché presenta l’assorbimento delle lunghezze d’onda più dannose, che poi corrispondono a zone di massimo eritema sulla pelle. In pratica, è in grado di bloccare le radiazioni UVA, che inducono il foto-invecchiamento: per questo spesso è inserito nelle creme da giorno e nei prodotti di protezione solare.

L’olio di crusca di Riso risulta utile per schiarire l’incarnato perché è in grado di inibire la tirosinasi, l’enzima che promuove la produzione di melanina. L’azione schiarente cutanea viene svolta anche sulla melanina già formata.

Molto interessante è l’utilizzo del Riso in prodotti per la detergenza come protettivo e vellutante cutaneo: le sue proteine sulla pelle dei bambini sono perfette per la loro delicatezza e l’idratazione che regalano, mentre su una pelle più matura evitano la perdita di tonicità e stimolano la rigenerazione cutanea.

Le polveri del Riso (amido) poi vengono ampiamente utilizzate nella cosmesi decorativa. Si ottengono dalle cariossidi finemente macinate, sono ben tollerate dalla pelle e solitamente vengono usate per la loro azione rinfrescante, lenitiva e assorbente. Assorbono bene l’acqua, quindi sono perfette in caso di forte sudorazione allo scopo di tenere la pelle morbida e asciutta. Prevengono gli arrossamenti e sono ideali per le pelli sensibili e per evitare l’utilizzo del talco. Vengono impiegate in numerose preparazioni per neonati (paste protettive, creme idratanti, emulsioni, …). Nel make up vengono usate al posto della cipria per la loro azione delicata e assorbente.

Le polveri di Riso sono anche un ottimo eccipiente per preparazioni farmaceutiche orali (compresse) grazie alle loro caratteristiche di colore, granulometria, innocuità, insolubilità, igroscopicità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*